XVIII CAPITOLO GENERALE RSC

LA SINODALITÀ NELLA VITA RIPARATRICE

È questo il titolo con cui si è aperto, il 7 luglio 2024, il XVIII Capitolo Generale delle Suore Riparatrici del Sacro Cuore. Un percorso impegnativo il cui obiettivo, come scritto dalla Superiora Generale, Madre Tina Salierno, in una delle sue ultime circolari, deve essere la comprensione e attuazione del camminare insieme, il vivere in Cristo con «un cuore solo e un’anima sola»  (At 4, 32). Ripartire dalla Vocazione Riparatrice comporta una profonda trasformazione interiore di amore e riparazione, condizione necessaria affinché Dio, per mezzo dello Spirito Santo, possa illuminare e riscaldare ancora di più il nostro cuore. Vi è la necessità di riscoprire La Vocazione Riparatrice nella sua interiorità e integralità per essere vissuta come grazia donata dal Signore.

Il nuovo Capitolo Generale è stato così suddiviso: 3 giorni di ritiro (dal 7 al 9 luglio 2024), studio dei documenti capitolari, aggiornamento delle Costituzioni, elezione della nuova Madre Generale e del nuovo Consiglio Generalizio (dal 10 luglio 2024).

Seguono alcune foto delle Capitolari provenienti dall’Italia, America Latina, Filippine e India arrivate a Chiusi della Verna per celebrare il nuovo Capitolo Generale.

Le nostre preghiere siano per tutte loro sostegno in questo importante evento della vita delle Suore Riparatrici del Sacro Cuore.

Fig. 1 – Madre Tina Salierno, Superiora Generale

Fig. 2 – Capitolari dall’Italia, America Latina, Filippine e India riunite a Chiusi della Verna per il XVIII Capitolo Generale (7 luglio 2024)